Come si taglia il Parmigiano Reggiano?

Come si taglia il Parmigiano Reggiano?

 

Il Parmigiano Reggiano entra nelle case degli italiani quotidianamente, per essere consumato nelle sue varie stagionature – 12, 24 oppure 36 mesi – oppure aggiunto come ingrediente raffinato per ricche ricette.

In molte case non riesce ad essere conservato per più di qualche giorno, ma perché?
Perché qualcuno lo finisce prima ovviamente!

I veri estimatori del Parmigiano Reggiano non vedono altro modo di consumarlo se non tagliandolo direttamente dalla forma intera o dalla pezzatura ricavata da essa.

La domanda sorge spontanea: come si taglia il Parmigiano Reggiano?

Tagliare il Parmigiano Reggiano è un’arte, che tuttavia con un po’ di allenamento possono mettere in pratica tutti (bambini esclusi).

Come per tutte le arti che si rispettino occorrono i giusti ferri del mestiere. In questo caso si tratta del cosiddetto “coltello a mandorla”, ossia un coltellino dalla lama corta e appuntita.
Questo coltello è l’ideale per creare dei piccoli pezzi di Parmigiano di forma irregolare, da consumare al momento.

Per un aperitivo di qualità, molti scelgono di mettere a disposizione dei propri ospiti il coltello, accanto a una forma di Parmigiano Reggiano, in modo tale da permettere ad ognuno di tagliarsi la propria porzione.

 

E come si taglia una forma di Parmigiano Reggiano?

come_tagliare_Parmigiano_Reggiano

Una forma intera di Parmigiano Reggiano misura dai 35 ai 45 cm di diametro, per un peso di 30-40 kg. La sua apertura può essere verticale (come usano fare nei negozi dei Caseifici per poi ricavarci le varie pezzature), oppure orizzontale (più difficile da farsi – si vede spesso nei catering).

Insieme al coltello a mandorla di cui abbiamo parlato prima, che in questo caso serve a creare una traccia iniziale di dove avverranno i tagli veri e propri, si utilizzano un coltello scagliatore, un coltello a spatola ed un pugnale.
Ma questa è un’arte un po’ meno “casalinga”.

Il tuo coltello a mandorla, meglio se riportante il marchio del Consorzio del Parmigiano Reggiano, è lo strumento perfetto per consumare il Re dei Formaggi e, quando vuoi condividerlo, per stupire i tuoi ospiti!

 


Gli altri utenti hanno dimostrato di apprezzare l’articolo: Come si conserva il Parmigiano Reggiano!

A cura dell’ufficio stampa Giroidea • Food communication

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *